Il pezzo è firmato da Emanuele Rigano.