Le proposte

La squadra dei fondatori e il team di esperti lanciano sin da ora tre argomenti di dibattito, che potranno – se condivisi – trasformarsi in proposte concrete:

  • Mettere in sicurezza il territorio messinese

    Messina è fortemente a rischio sia nelle aree collinari per i ben noti fenomeni di dissesto idrogeologico; sia nelle aree centrali per l’alta sismicità della zona dello Stretto, con pericoli altissimi per la popolazione a causa degli interventi di sopraelevazione della gran parte degli edifici esistenti, innalzati di uno o due piani, fino a raddoppiare di fatto l’altezza originaria, in base alla quale erano stati calcolati i carichi in fondazione.

    La prima grande “opera infrastrutturale” di Messina oggi deve essere la messa in sicurezza del territorio e della città.

    Noi di CAPITALE MESSINA saremo sempre in prima fila, una “spina nel fianco” di qualsiasi Giunta, affinché per la messa in sicurezza della città si utilizzino i fondi dedicati e se ne ottengano altri se necessari, si mettano insieme tutti i soggetti, pubblici e privati, che a vario titolo possono e devono partecipare, e al più presto si realizzino i cantieri.

  • Scegliere l’unica via di sviluppo possibile: turismo e cultura

    Noi per primi non ne possiamo più dei programmi sbandierati a ogni campagna elettorale per la valorizzazione e lo sviluppo delle potenzialità nel settore del turismo e della cultura di Messina e del suo hinterland. Tuttavia, è innegabile che sia questa, e solamente questa, la via obbligata di crescita di questo territorio. Peccato che si faccia poco o niente per promuoverla!

    E allora abbiamo pensato che bisogna pur cominciare a percorrerla, questa via. Partendo magari da piccole cose, nella convinzione che chi ben comincia è a metà dell’opera. Noi faremo questo:

    • Metteremo a disposizione i nostri contatti nazionali e internazionali per le realtà della cultura e del turismo di Messina.
    • Ne favoriremo la comunicazione e la promozione anche in città e nella regione, così che queste realtà fanno possano essere più conosciute e – speriamo – largamente apprezzate.

    L’unica condizione che pretenderemo sia rispettata è quella della legalità e della correttezza. Non ci interessa promuovere realtà che non siano pienamente trasparenti e socialmente responsabili. Per questo, favoriremo quelle strutture che sappiano dimostrare di avere le carte in regola e la voglia di dare il proprio apporto ad un futuro migliore. A partire dall’interesse, dalla disponibilità e dall’impegno verso i giovani.

  • Superare gli steccati: una città integrata, un’area metropolitana integrata

    Non a tutti è chiaro che la qualità della nostra vita di cittadini dipende anche – e tanto – da come la nostra città è stata disegnata. Vie di comunicazione, luoghi di incontro, verde urbano, distribuzione dei servizi essenziali, collegamenti con l’esterno hanno un’influenza quotidiana sulle nostre esistenze.

    Là dove si creano barriere, si creano ghetti. Là dove si rende difficile la relazione con altre città e altri territori, si crea isolamento. Là dove si negano spazi di incontro, si creano egoismi e conflitti, razzismi e campanilismi.  Là dove siano diversi i servizi primari offerti – dalla sanità all’acqua, dalle biblioteche alla raccolta dei rifiuti -, si creano meccanismi di odio sociale. Nulla di tutto questo è accettabile.

    CAPITALE MESSINA non può redigere un nuovo Piano regolatore della città. Ma può, anzi deve e vuole, fare proposte concrete, sostenibili e lungimiranti sul disegno della città e dell’area metropolitana. Alla luce di un solo, irrinunciabile obiettivo: integrazione.

    Ecco perché intendiamo verificare come, nel rispetto delle leggi e dei regolamenti, si possano mettere spazi e strutture a disposizione della città e si possa migliorare il sistema dei trasporti, delle strade e delle piazze.

Comments

  • Donatella capillo
    17 marzo 2015 Reply

    Salve,
    come tanti creativi amo il colore e perciò immagino di dare colorare la mia città perché penso che soprattutto in questo momento storico ne abbia necessità!
    Oggi vorrò dare un mio piccolo contributo attraverso l’associazione “Capitale Messina” con delle mie piccole e colorate idee…..
    Confesso di aver preso spunto avendo visto in altri luoghi ciò che propongo ma ci aggiungo anche qualcosa di mio!
    A Messina mi piacerebbe vedere realizzato un grande, colorato ed ordinato “Mercato dei fiori” come quello che si trova a Roma a “Campo de’ fiori”. Come? Dove? Perché?
    Come? Realizzato come un grande e perfetto cerchio coperto da ombrelloni bianchi che riparano i prodotti costituiti da una ricchissima gamma di verdure e frutti provenienti da tutte le parti della Sicilia e perché no del mondo….., intercalati da un’ampia scelta di fiori che profumano di fresco la piazza e colorano le nostre case…..
    Circondato dal mercato vedo frastagliate tante salette da the intercalate da qualche tipica osteria e trattoria con cucina siciliana e soprattutto messinese!
    Un aspetto molto importante che deve garantire la riuscita vincente di questa iniziativa deve essere l’ordine e la pulizia durante le ore diurne del mercato ma soprattutto alla fine di esso in modo tale che subito dopo si possa continuare a vivere questi spazi con dignità, bellezza e rispetto!
    La pulizia e l’ordine devono coesistere per dare luogo all’ospitalità di eventi e di mostre alternate e permanenti.
    Io ci vedo artisti di strada che con le loro performance attraggono noi e i turisti o gli avventori che verranno stupiti favorevolmente e ci ringrazieranno per l’ospitalità e la bellezza che gli doniamo!
    Dove? Lo immagino all’ex Dogana, che trovo essere un posto storico ed elegante, anche solo per i portoni d’ingresso cheIl trovo molto attraenti….. Lì i turisti scesi dalle navi potranno arrivare facilmente e passare delle ore liete senza bisogno di spostarsi necessariamente e vagare inutilmente per la città perché all’interno della dogana ci vedrei anche dei negozietti carini ma certo non dei “bazar” che trovo orribili!!!!
    Perché? Questo bellissimo “Mercato non mercato” serve ad attrarre non solo i turisti ma noi cittadini, come una bella donna che al mattino si guarda allo specchio e deve piacere prima a se stessa e poi agli altri. Bisogna avere dignità e rispetto prima per noi stessi e poi per gli altri!!!!
    Vi ringrazio
    Donatella Capillo

  • admin
    19 marzo 2015 Reply

    Cara Donatella,
    trovo la tua idea assolutamente interessante ed originale.
    Ti chiedo di partecipare al prossimo incontro di CapitaleMessina il 23 marzo alle 19 al Marina del Nettuno, per potere elaborare insieme, col supporto dei nostri esperti, un progetto di fattibilità.

    Grazie ancora
    Gianfranco Salmeri
    Vicepresidente di CapitaleMessina

  • Fabio d’arrigo
    20 marzo 2015 Reply

    Cara Donatella Trovo la tua proposta molto interessante. Dobbiamo colorare di più la nostra città….basterebbe che ognuno di noi si prendesse cura solo dei propri balconi e perché no anche di uno spazio verde…sarebbe un esempio per tutti i cittadini

    • admin
      30 maggio 2015 Reply

      Hai ragione Fabio! Basterebbe così poco. La tua proposta in qualche modo l’abbiamo recepita durante la Caccia al tesoro ecologica, sistemando gli spazi verdi e piantando fiori nella piazzetta tematica Terra, in cui abbiamo accolto i partecipanti alla manifestazione. Certo, serve un’iniziativa sistematica e di ampio respiro.
      Sarebbe interessante discuterne insieme al più presto, magari anche lunedì 8 giugno, a partire dalle 18.30, alla Marina del Nettuno, in occasione della prossima riunione dei tavoli tematici di CapitaleMessina. Se riesci a passare, ci farebbe piacere confrontarci con te su questo e altri argomenti!
      Un caro saluto e grazie del tuo contributo

      Staff CapitaleMessina

  • ester salvato
    24 marzo 2015 Reply

    sono sissi salvato e ieri ho avuto la possibilità di partecipare a questo incontro promosso da questa nuova associazione CAPITALEMESSINA ,gli argomenti sono tanti ,la voglia di esprimere la propria opinione è davvero forte ,ognuno di noi ha un sogno nel cassetto per questa città o un’idea che vorrebbe proporre ,esorto quindi tutti i miei concittadini ad avvicinarsi a questa nuova realtà con quella onestà intellettuale del FARE solo nell’interesse di questa Messina ,una volta definita “La Nobile” ed oggi crudelmente stanca e demotivata.Svegliamoci tutti!

    • admin
      30 maggio 2015 Reply

      Cara Sissi, che dirti?!? GRAZIE!
      i nostri sogni su Messina si possono realizzare soltanto con la partecipazione e la collaborazione fattiva e propositiva di tutti i cittadini che come te hanno voglia di rimboccarsi le maniche e dare il loro contributo alla rinascita di questa città che, siamo certi, potrà tornare ad essere “La Nobile”.
      Diamoci una svegliata tutti e continuiamo a lavorare col sorriso per realizzare i nostri progetti 🙂

      Staff CapitaleMessina

  • Marco Bellantone
    28 marzo 2015 Reply

    Buon giorno, sono Marco Bellantone un piccolo imprenditore nel settore legno ed arredi, ho partecipato al tavolo tecnico che si occupa di Turismo e Cultura, non sto a dirvi quanto è stato piacevole e stimolante aver presenziato, tanta carne al fuoco e, cosa predominante, quante perdono pronte a spendersi per il territorio e la sua rinascita.
    Possiamo veramente usare il termine rinascita??
    Ho analizzato quello che il territorio ha prodotto in termini di attrattiva negli ultimi 50 anni e ho dovuto annotare che ad una effervescente attività della seconda metà degli anni 60, ha fatto da contraltare un assoluto appiattimento dal 1990 sino alla terrificante realtà dei giorni nostri.
    Un territorio magnifico sia in collina che, vero pezzo forte, a mare, il tutto costellato da una raccolta di forti praticamente integri, l’incuria dei giorni nostri ha provocato i danni peggiori, a fare da ciliegina sulla torta un clima mite e sempre ventilato durante la stagione calda.
    Il Pilone di Torre Faro ed i ” belvedere ” sparsi per tutta la Città sono una attrattiva assoluta per gli amanti delle visite guidate, i panorami sottomarini, le passeggiate in MTB sui colli, i panorami sotterranei, di cui non tutti conoscono l’esistenza, sono le perle anzi i diamanti su cui puntare per il rilancio della nostra Messina.
    Insomma Spiagge lunghissime, deserte o affollate, colline ben curate, Storia e Cultura a gogo’, architettura, Palazzi di elevatissimo pregio, musei, monumenti e chi più ne ha, più ne metta, non è un jingle pubblicitario questa è Messina la meno conosciuta perla dei due Mari . . .

    • admin
      30 maggio 2015 Reply

      Caro Marco, hai troppa ragione! Il tuo non è affatto un jingle pubblicitario ma una descrizione accorata, ricca di amore, passione civile e spunti da cogliere al volo, di quello che Messina è e, ancora di più, potrebbe essere.
      Grazie a te della partecipazione e delle proposte, del sostegno e della collaborazione.
      Per noi è un grande piacere poter contare su di te!

      Staff CapitaleMessina

  • Daria
    25 maggio 2015 Reply

    Condivido con Donatella la proposta del Mercato dei fiori e per di più in un’area così piena di fascino e storia quale l’ex Dogana….Mi capita di andarci per lavoro e attraversare quel maestoso portone d’ingresso mi fa tornare indietro nel tempo….tempo in cui non ero ancora nemmeno nata! Non c’è nulla di più bello ed attraente…il verde e i colori e la scia di profumi che lasciano! Chissà se anche noi Messinesi potremo essere un giorno così intelligenti da apprezzarne il significato! Un’idea del genere, per quanto bella, è anche molto impegnativa da porre in essere….laddove regna l’inciviltà e l’ignoranza….Difficile entrare nella testa del Messinese medio e tentare di cavarne fuori delle risposte a tanti atteggiamenti di vandalismo e noncuranza è un’impresa pressocchè impossibile! il mio sostegno c’è! Consideratemi per qualsiasi proposta “verde”!

    • admin
      30 maggio 2015 Reply

      Grazie delle considerazioni e della disponibilità Daria!
      Non mancheremo di coinvolgerti nelle nostre prossime iniziative. Intanto, se ti fa piacere partecipare alle nostre chiacchierate, saremmo lieti di averti con noi lunedì 8 giugno alla Marina del Nettuno per il consueto appuntamento dedicato alla riflessione e alle proposte dei tavoli tematici. Noi ci vediamo a partire dalle 18.30, se riesci a passare ci farebbe piacere e potremmo cominciare a parlare di futuri eventi o progetti specifici in tema di ambiente e valorizzazione del territorio.

      Un caro saluto
      staff Capitale Messina

  • Santi
    25 maggio 2015 Reply

    Salve,
    Si parla molto nella nostra città di puntare sul turismo, per Messina vorrei lanciare un’idea, mi piacerebbe vedere realizzato un grande acquario, più moderno di quello di Genova, simile alle grandi strutture americane e giapponesi, un polo di ricerca di alto livello, che sia un attrattore di sviluppo economico, sociale e culturale, per quanto riguarda il sito lo immagino nelle cittadella fieristica, credo che un’ opera di questa portata, potrebbe portare in città tantissimi turisti all’anno e centinaia di posti di lavoro.

    • admin
      30 maggio 2015 Reply

      Buongiorno Santi e grazie dell’interessante proposta, che tocca (ahinoi) almeno due “nervi” scoperti in città: l’acquario e il polo fieristico.
      Ti va di presentarla in occasione della riunione dei tavoli tematici di CapitaleMessina?
      Saremmo lieti di averti con noi lunedì 8 giugno, a partire dalle 18.30, alla Marina del Nettuno.
      Speriamo che tu possa essere dei nostri!

      Staff CapitaleMessina

  • Domenico
    4 giugno 2015 Reply

    In relazione a quanto detto da Santi, per quanto concerne la realizzazione di un acquario nella zona fieristica, in collaborazione con diversi soggetti, abbiamo gia sviluppato un idea per la realizzazione di un acquario da realizzare nella zona falcata, per la riqualificazione urbana della stessa. Tale idea progettuale è stata già presentata a tutti i soggetti interessati: Autorità Portuale (Dott. Di Sarcina ed Ing. De simone), Istituto Talassografico (CNR) di Messina (Dott. Genovese), Marina Militare (Comandante Le Grottaglie) Direttore del Dipartimento di Biologia Marina dell’Università di Messina (Dott. De Domenico), Prefetto di Messina (Dott. Trotta), Rettore dell’Università di Messina (Dott. Navarra), Sindaco di Messina (Prof. Accorinti), Sovrintendente alla Belle Arti (Dott. Scimone), Assessore all’Ambiente del Comune di Messina (Dott. Ialacqua) e forse qualche altro che mi sfugge ed altri, contattati, mi hanno assicurato il loro interesse, ma non mi hanno ancora contattato
    I soggetti, che hanno avuto modo di visionare questa idea progettuale, hanno dimostrato un grande interesse per quanto presentato, ma non sono riuscito a riunirli intorno ad un tavolo per ottenere una sinergia comune per portare avanti l’idea che riqualificherebbe completamente la Zona Falcata, evitando demolizioni onerose e senza modificare lo skyline, ma con semplici interventi che potrebbero essere fatti in tempi diversi, in relazione ad eventuali finanziamenti frazionati sia come importi sia come tempi.
    Se lo ritienate opportuno, dato l’argomento strettamente correlato alla precedente proposta, siamo disponibili a presentarlo in concomitanza della prossima vostra riunione.
    L’intervento potrebbe essere della durata di una ventina di minuti per mezzo di un rendering da proiettare o semplicemente da visionare in p.c.
    Non sto ad elencarvi quello che comporterebbe quale sviluppo nell’indotto, nel turismo, nella ricerca, nell’insegnamento , ……
    Resto in attesa di notizie. Cordiali saluti

    • admin
      7 giugno 2015 Reply

      Caro Domenico,

      grazie del tuo contributo. Saremmo lieti di averti con noi lunedì pomeriggio, a partire dalle 18.30, alla Marina del Nettuno, per illustrare il progetto ai tavoli tematici. Magari potremmo visionarlo al pc o anche semplicemente discuterne preliminarmente e poi fissare ad un secondo momento l’approfondimento tecnico.
      In ogni caso, ti aspettiamo!
      A domani.

      Staff Capitale Messina

  • look at this site
    7 maggio 2016 Reply

    I simply want to mention I’m newbie to blogs and actually savored this web page. More than likely I’m likely to bookmark your site . You actually have wonderful stories. Thanks a lot for sharing with us your blog.

    Your comment is awaiting moderation.

  • check page
    12 maggio 2016 Reply

    I just want to mention I am just new to weblog and actually enjoyed you’re blog site. Almost certainly I’m planning to bookmark your blog post . You absolutely come with awesome stories. Regards for sharing your website page.

    Your comment is awaiting moderation.

  • bache banderole
    12 maggio 2016 Reply

    Bonjour ! Je ne trouve pas votre flux RSS !

    Your comment is awaiting moderation.

  • Bonjour ! LOL ! J’aime bien comme site

    Your comment is awaiting moderation.

  • Pingback: http://www.scribd.com/doc/310799591

  • perfumy perfumeria
    12 maggio 2016 Reply

    I have not checked in here for a while because I thought it was getting boring, but the last several posts are great quality so I guess I’ll add you back to my everyday bloglist. You deserve it my friend 🙂

    Your comment is awaiting moderation.

  • perfumy perfumeria
    12 maggio 2016 Reply

    You can definitely see your enthusiasm within the paintings you write. The arena hopes for more passionate writers such as you who aren’t afraid to say how they believe. All the time follow your heart. “There are only two industries that refer to their customers as users.” by Edward Tufte.

    Your comment is awaiting moderation.

Leave a reply

Your email address will not be published. Fields marked * are mandatory.