“Condividiamo la posizione espressa dalla Consigliera comunale Antonella Russo che ha annunciato di voler chiedere l’intervento degli ispettori del Ministero sui conti del Comune. Siamo, infatti, sempre più convinti, dopo gli ulteriori rilievi della Corte dei Conti, che tale soluzione sia indispensabile”.

L’associazione politica CapitaleMessina ribadisce quindi la posizione già espressa con nota del 14 aprile.

E’ opportuno – afferma il portavoce di CapitaleMessina, Gianfranco Salmeri – che organi esterni all’Amministrazione siano chiamati a valutare l’eventuale esistenza dei presupposti per la dichiarazione di dissesto o a suggerire i provvedimenti migliori per far uscire la città, e i cittadini, dall’insostenibile situazione di impasse in cui si trovano.

Riteniamo utile sottolineare come siano all’ordine del giorno le notizie che riguardano le perplessità e le critiche mosse dalla Corte dei Conti. E si tratta di obiezioni pesanti. La Corte chiede immediati correttivi e denuncia criticità strutturali. Non c’è bisogno di altra prova per comprendere come Messina versi oggi in una condizione che non esitiamo a definire critica. La competenza e la posizione degli ispettori del Ministero sembrano essere le uniche carte da giocare per evitare l’ulteriore aggravarsi della situazione”.

CapitaleMessina

Sull’argomento ecco l’articolo pubblicato dalla Gazzetta del Sud

Gazzetta del sud 25 giugno 2015